Centro informazioni AKO

FAQ - Manicotti per valvole a manicotto

Anche se i manicotti sono tecnicamente a tenuta, è possibile e non può essere esclusa una diffusione di gas molto volatili. L’elastomero con il grado antidiffusione migliore per i manicotti AKO è il polimero FPM (Viton).

La massima pressione d’esercizio che può sopportare un manicotto dipende dal tipo e dalla serie di valvola a manicotto. Queste informazioni sono rilevabili dalle nostre schede tecniche oppure contattando il nostro reparto vendite.

Sì, alcune valvole a pinza meccaniche sono dotate di questo sistema. Per saperne di più, vi invitiamo a contattare il nostro reparto vendite.

I tessuti incorporati nel manicotto servono, tra le altre cose, ad aumentare la resistenza alla pressione e a garantire un funzionamento ottimale del manicotto. La qualità e la disposizione di questi tessuti, unitamente alla qualità della gomma vera e propria, sono fattori determinanti per l’alto pregio e la lunga durata dei nostri manicotti.

Sì, esiste un manicotto in questa versione, tuttavia le sue proprietà meccaniche e fisiche sono limitate. Per saperne di più, vi invitiamo a contattare il nostro reparto vendite fornendo tutti i dettagli necessari.

I manicotti delle valvole a manicotto pneumatiche vengono confezionati a mano e quindi trasformati in varie fasi nel prodotto finale. Essendo l’intero processo è molto complesso e costoso dal punto di vista della manodopera, i prezzi dei manicotti per le valvole a manicotto pneumatiche non sono equiparabili a quelli ad es. di un flessibile estruso. Anche i manicotti delle valvole a pinza meccaniche sono articoli confezionati a mano che vengono prodotti singolarmente con l’aiuto di speciali attrezzi in un processo molto complesso e costoso dal punto di vista della manodopera.

I nostri manicotti, che vengono prodotti in base alle nostre specifiche di miscelazione e produzione, sono per la maggior parte "Made in Germany".

Per le nostre miscele elastomeriche utilizziamo solo ingredienti premium di alto pregio. Grazie al costante miglioramento delle miscele elastomeriche e della struttura dei manicotti, nonché alla lunga esperienza da noi maturata nel settore dei comandi di valvole a manicotto, siamo riusciti ad aumentare al massimo la durata dei manicotti e quindi il "best total cost of ownership", raggiungendo un livello di soddisfazione dei clienti del 97%.

Le sigle stampate sui nostri manicotti forniscono informazioni sul tipo di manicotto, sul lotto e sulla data di produzione.

Sì, in caso di un difetto del materiale è possibile risalire al lotto di produzione del manicotto di una valvola a manicotto pneumatica.

I possibili cicli di manovra di un manicotto dipendono da numerosi fattori e condizioni d’esercizio, come ad esempio pressione di comando/chiusura, pressione della sostanza/d’esercizio, temperatura d’esercizio e sostanza trasportata. Di conseguenza è impossibile specificare un numero di cicli di manovra generico valido per tutti i manicotti. Grazie alla decennale esperienza maturata nel settore e alle centinaia di applicazioni in cui i nostri prodotti vengono usati, il nostro reparto vendite è tuttavia in grado di valutare il numero dei cicli di manovra dopo aver ricevuto tutti i dettagli della vostra applicazione. Vi invitiamo quindi a contattarci specificando direttamente tutti i dati che ci permetteranno di indicare numero di cicli di manovra approssimativo per la vostra applicazione. Sostanzialmente è possibile affermare che i possibili cicli di manovra diminuiscono con l’aumentare delle dimensioni e del diametro nominale della valvola a manicotto. Durante i nostri test interni e a seconda delle dimensioni/diametro nominale e della pressione di comando/chiusura, i manicotti sono stati in grado di compiere da 50.000 a diversi milioni di cicli di manovra. Vi invitiamo quindi a contattarci specificando direttamente tutti i dati che ci permetteranno di indicare un numero di cicli di manovra approssimativo per la vostra applicazione.

I criteri principali, che sono specificati nei nostri manuali di istruzioni, dovrebbero sempre essere rispettati. Per saperne di più, contattateci specificando tutti i dettagli della vostra applicazione.

No. Dal punto di vista costruttivo, i manicotti sono configurati per essere utilizzati solo con le nostre valvole a manicotto AKO. Se vengono modificati esternamente, non possono più essere utilizzati in una valvola a manicotto. In questo caso, contattateci specificando le misure esatte del nuovo manicotto e fatevi consigliare da noi

In internet si trovano numerose tabelle di compatibilità per elastomeri. Nel caso non esistano ancora esperienze o conoscenze sulla compatibilità del manicotto con la sostanza in questione, contattateci e fatevi consigliare da noi.

A causa delle sue proprietà fisiche e meccaniche, di una limitata deformazione residua, di una limitata elasticità di rimbalzo e di una limitata resistenza alla lacerazione, il polimero PTFE non è indicato ad essere utilizzato come materiale per manicotti.

La scelta del materiale più adatto per il manicotto dipende sempre dalla sostanza trasportata e dalle temperature d’esercizio. Sostanzialmente, tutte le applicazioni che prevedono l’uso di materiale alla rinfusa, fanghi, polveri, sospensioni con temperature d’esercizio < 80°C senza additivi chimici e/o senza requisiti di resistenza chimica possono essere coperte con la gomma naturale. Per tutte le altre sostanze con requisiti speciali come ad esempio resistenza ai prodotti chimici, per alimenti e/o alte temperature d’esercizio, è necessaria una specifica da parte del nostro reparto vendite. Contattateci specificano tutti i dettagli della vostra applicazione.

Sul nostro sito web nella rubrica "Download" sono disponibili sia le istruzioni di montaggio in 12 lingue, sia i video di montaggio per ciascun tipo e serie di valvola a manicotto: questi illustrano nel dettaglio come deve essere sostituito il manicotto.

No, tutte le valvole a manicotto sono costruite in modo da poter facilmente sostituire il manicotto sul posto e senza bisogno di attrezzi speciali.

No. Oltre a facilitare il montaggio, la pasta garantisce un saldo fissaggio in sede del manicotto nel bloccaggio. Il grasso produce invece l’effetto contrario e, nei casi più estremi (ad es. contatto con elastomero NR), può causare un rigonfiamento e la rottura dell’elastomero NR.

A seconda della costruzione e dell’elastomero, i manicotti possono essere impiegati senza particolari accorgimenti sino a - 10°C. In base alle nostre esperienze, numerosi manicotti sono già stati impiegati in zone e applicazioni ancora più fredde senza alcun problema.

La massima temperatura d’esercizio che può sopportare il manicotto, che dipende dal materiale/elastomero, si aggira intorno ai 130°C con i materiali silicone e Viton.

La struttura dei nostri manicotti per le valvole a manicotto pneumatiche è formata da vari componenti che garantiscono un funzionamento ideale dal punto di vista della forza di richiamo e di una bassa deformazione residua. Per questo motivo, la parte del manicotto che non entra in contatto con la sostanza/prodotto resiste solo sino a 80°C.

Sì, il relativo certificato di conformità FDA può essere scaricato sul nostro sito web al seguente link__________________________

Conformità FDA o certificato EHEDG per valvole a manicotto complete in versione igienica (certificato EHEDG disponibile sinora solo in combinazione con qualità EPDM)