Centro informazioni AKO

Valvola a manicotto pneumatica

La soluzione di raccordo per il bloccaggio e la regolazione/dosaggio di prodotti abrasivi, corrosivi e fibrosi, come per es. granulati, pulviscolo, pellet, polveri e liquidi contenenti particelle solide, etc.

Come funzionano le valvole a manicotto ad azione pneumatica?

Immettendo aria compressa/liquido (pressione differenziale min. 2 bar) nell’alloggiamento della valvola a manicotto pneumatica viene stretto un manicotto appositamente realizzato con elevata elasticità di rimbalzo. La struttura del corpo garantisce una chiusura del manicotto libera a forma di labbra. Così si garantisce un’interruzione del flusso di prodotto assolutamente stagna e contemporaneamente la durata/vita massima del manicotto.

Quindi la valvola a manicotto pneumatica si chiude e fornisce una tenuta stagna del flusso di prodotto al 100%. La pressione di esercizio massima è dipendente dalla larghezza nominale e si colloca tra 2-6 bar. Appena l’immissione di aria compressa/liquido viene interrotta e l’alloggiamento della valvola a manicotto pneumatica viene fatto sfiatare o svuotato, il manicotto appositamente realizzato, attraverso l’elasticità di rimbalzo/forza di richiamo e con la pressione del mezzo, apre al passaggio completo.

Quali sono i vantaggi delle valvole a manicotto ad azione pneumatica?

Libero scorrimento del prodotto, resistenza di attrito minima, 100% privo di perdite, nessuna ostruzione e peso proprio ridotto fanno parte dei vantaggi più significativi delle valvole a manicotto pneumatiche.

Una forma dell’alloggiamento appiattita ed ellittica di tutte le valvole a manicotto con flangia garantisce un consumo di aria compressa minimo à risparmio energetico e assicura una direzione delle pieghe prestabilita a forma di labbro del manicotto delle valvole a manicotto pneumatiche. Questa direzione delle pieghe prestabilita a forma di labbro fornisce una tenuta stagna ottimale del 100% del flusso di prodotto, anche le particelle di materiale solido più grandi vengono rivestite dal manicotto della valvola a manicotto pneumatica e quindi bloccate in modo impermeabile.

Sfruttate i vantaggi anche per la vostra applicazione e richiedete un preventivo.

Tipi di raccordi per valvole a manicotto

Le diverse possibilità di collegamento delle valvole a manicotto pneumatiche sono:

Come opzione si possono saldare raccordi a morsetto presa conforme alla norma DIN 11853-3, raccordi filettati conformi alla norma DIN 11853-1 o flange conformi alla norma DIN 11853-2 (BF) o DIN 11864-2 forma A (BF).

Manutenzione delle valvole a manicotto pneumatiche

Il ricambio facile e veloce di tutti i tipi di manicotto in gomma con istruzioni di montaggio dettagliate delle valvole a manicotto pneumatico si riflette in costi di assistenza "total cost of ownership" molto ridotti. Oltre alle istruzioni di montaggio, AKO mette a disposizione del cliente anche il download gratuito di diversi video di montaggio che mostrano lo smontaggio / montaggio del manicotto della valvola a manicotto in pochi minuti.

Qui si può effettuare il download dei video e delle istruzioni di montaggio/per le riparazioni!

Comando di una valvola a manicotto ad azione pneumatica

Si raccomanda di montare una valvola di decompressione rapida direttamente sull'attacco del comando della valvola a manicotto. Così la valvola a manicotto si apre rapidamente e indipendentemente dalla grandezza e dalla distanza della valvola pilota.

Per saperne di più sui nostri accessori per valvole a manicotto guardate qui.

Se la valvola a manicotto viene utilizzata in un tubo di aspirazione con depressione superiore a 0,1 bar, si deve creare una compensazione del vuoto, per esempio con AKOVAC (unità per vuoto). Qui troverete informazioni sulle valvole a manicotto per applicazioni sotto vuoto.

Esecuzione valvole a manicotto per aree Ex

Le valvole a manicotto pneumatiche AKO sono costruite secondo lo stato dell'arte e sono conformi alle disposizioni della direttiva per le attrezzature a pressione 97/23/CE. Inoltre, in una speciale versione conduttiva collaudata, possono essere usate anche in zone esplosive (Ex) di classe 0, 1, 2, 20, 21 e 22.