Centro informazioni AKO

Valvole a manicotto asettiche e igieniche

Le nuove valvole a manicotto asettiche e igieniche della serie VMCE di AKO seducono per il loro design igienico. L'eccezionale pulibilità, un sistema modulare flessibile, così come la lunga durata dei manicotti sono solo alcuni dei numerosi vantaggi che forniscono queste valvole a manicotto.

Montate all'interno della tubazione, esse possono essere utilizzate per svolgere una funzione di intercettazione "aperto-chiuso" a perfetta tenuta stagna oppure, in combinazione con una valvola proporzionale elettropneumatica, per la regolazione o il dosaggio grossolani di un flusso di prodotto.

Le valvole a manicotto pneumatiche della serie VMCE sono disponibili nei diametri nominali DN10-125.

Possibilità di attacco - Esecuzione asettica per processi igienici sicuri

  • Raccordo a saldare secondo DIN 11850 Serie 2
  • Raccordo a saldare secondo ASTM A554
  • Raccordo a flangia secondo DIN 11853-2 (BF)
  • Raccordo a flangia secondo DIN 11864-2 forma A (BF)
  • Triclamp secondo DIN 11853-3 (BKS)
  • Raccordo filettato secondo DIN 11853-1 (GS)
Raccordo a saldare
Raccordo a flangia
Morsetto presa
Filettatura latte

Certificazione EHEDG

Le nuove valvole a manicotto si contraddistinguono per

  • un design facile da pulire (compatibile CIP),
  • sterilizzabile (compatibile SIP) e
  • a prova di batteri

secondo la certificazione EHEDG, tipo EL classe 1 e tipo EL asettico classe I.

Le valvole a manicotto VMCE sono inoltre raschiabili (compatibili RIP).

Certificato EHEDG

Campi d'impiego

Le valvole a manicotto pneumatiche con raccordi asettici e igienici sono la soluzione ideale per l'industria farmaceutica, chimica e del food & beverage.

Materiali

Le valvole a manicotto standard in acciaio inox sono disponibili franco magazzino nei seguenti materiali:

  • Corpo: Acciaio inox 1.4408
  • Flangia o copriraccordo: Acciaio inox 1.4404

Su richiesta è possibile l'offerta e/o la fornitura di acciai speciali.

Le superfici della valvola che entrano in contatto con il prodotto vengono lucidate a macchina con una rugosità di Ra 0,5, quelle del corpo che non entrano in contatto con il prodotto vengono elettrolucidate e hanno una rugosità superficiale di circa Ra 3-4. Su richiesta è possibile una lucidatura a macchina (Ra 0,3) sia delle superfici che entrano a contatto con il prodotto che di quelle esterne che non entrano in contatto con il prodotto.